20 buoni motivi per passare a Google+

Google+

E’ vero, ci si aspettava un boom molto più rapido da Google+, il social di casa Google nato per contrastare l’enorme successo di Facebook, ma così non è stato: Google+ è cresciuto lentamente, all’inizio un po’ impacciato e per nulla simpatico, niente a che vedere con l’istantanea simpatia che suscita Pinterest.

Pian piano però, G+ è stato migliorato in molti aspetti, ed oggi ci sono ottime ragioni per non snobbarlo più (20, per la precisione), tutte descritte da Labs Infographic in un’infografica davvero interessante. “20 Reasons to switch to Google+” ci fornisce appunto i 20 motivi per i quali è consigliabile virare verso Google+; vediamone alcuni.

INTEGRAZIONE CON ALTRI SERVIZI GOOGLE. Se si utilizza già Gmail, Google Docs, Picasa o qualche altro servizio made in Google, l’utilizzo di Google+ è piacevole e funzionale.

I VERI AMICI SI CONTANO SULLE DITA DI UNA MANO. L’utilizzo delle cerchie è il modo più naturale ed ordinato di gestire le proprie amicizie, conoscenze e relazioni lavorative.

PRIVACY AL SICURO. Anche se Facebook ha opzioni simili, il controllo delle impostazioni di privacy su Google+ risulta immediato ed evidente.

UN BROWSER PER AMICO. Google+ vanta qualcosa che tutti gli altri social network non hanno: un proprio browser, Chrome.

MI SENTO FORTUNATO. Nessuna sorpresa, Google+ ha il miglior servizio di ricerca rispetto ai propri concorrenti. Ci mancherebbe…

STAKANOVISTA. Considerato il fatto (non di poco conto) che Google è il re indiscusso delle ricerche online, creare una pagina business su Google+ può aiutare ad aumentare la visibilità della propria attività.

Curiosità: Google+ vanta oltre 100 milioni di utenti: 69,3% di uomini, 29,3% di donne, una minima parte di BOH.

Nell’infografica di seguito, potrete trovare tutti i 20 buoni motivi per passare a Google+.

20 buoni motivi per passare a Google+

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna